2014: Ricapitolando

2014: Ricapitolando

DSC_0225Colgo molto banalmente l’occasione del Capodanno per fare qualche riflessione su quest’anno, fermandomi qualche minuto a pensare a tutto ciò che è successo e alle cose che sono cambiate. E’ più facile tirare le somme alla fine del percorso piuttosto che fermarsi ogni giorno a contemplare il bello e il brutto della propria vita, ma quest’anno posso dire di essere riuscita ad assaporare appieno i momenti più belli nel momento in cui sono avvenuti. Una cosa che ho infatti imparato col tempo è stato gioire quand’era il momento di gioire, e soffrire quando era il suo turno. Ci sono istanti che non ricapiteranno mai più, e fermarsi un attimo per farsi invadere dalle emozioni è la cosa più giusta, specialmente quando si tratta di assaggi di felicità. Ora mi ritrovo con un album fotografico nella mente, rivivo con piacere ogni attimo sapendo di averlo vissuto nel modo più intenso e sincero, e questo ho capito essere il modo in cui mi piace vivere la mia vita, assaporandola.

Sono sinceramente riconoscente per quest’anno, per la prima volta da tanto tempo che posso dire che è stato un anno splendido, che mi ha dato enormi soddisfazioni sotto ogni punto di vista. E’ stato un anno di viaggi, di nuove scoperte, di amore e di crescita, un anno che ha maturato la persona che voglio essere, quella che passo dopo passo sta diventando donna, con tutte le responsabilità e i piaceri che riguardano questo mutamento. Nel 2014 ho finito il mio percorso accademico dopo un’infinità di ostacoli, mi sono finalmente patentata contro ogni aspettativa e quando non ci credeva ormai più nessuno, ho visitato dei posti che hanno un cantuccio tutto loro nel mio cuore, condividendo quei momenti con il compagno di viaggio migliore che potessi desiderare, e ho trovato il coraggio di farmi avanti, per dimostrare anche a me stessa che valgo e che posso farcela a realizzare i miei sogni. In un anno ho superato alcuni dei blocchi più ingombranti nella mia testa, e mi sono resa conto che non è poi così spaventoso esporsi e far capire al mondo che ‘ehi, ci sono anch’io!‘. Ma in tutto ciò il contributo più importante è stato opera di tre persone, i miei genitori e il ragazzo che ho la fortuna di avere al mio fianco, che ad ogni crollo erano sempre lì a farmi capire che avere paura è normale, ma che bisogna andare avanti ad ogni costo, che la perseveranza viene sempre ripagata. E così è stato. Credere in ciò che facciamo e farlo per amore è la chiave del successo, e non importa quanto tempo ci si impieghi e quanta fatica costi, l’importante è non arrendersi mai. Nel mio piccolo ho avuto grandi soddisfazioni per il contributo che cerco di dare agli altri, con il blog ma anche nella vita vera, e la mia passione mi sta aiutando ad intraprendere un percorso concreto anche a livello lavorativo, grazie a un’esperienza che mi sta insegnando tanto.

Quest’anno posso finalmente dire di aver cominciato a percorrere la strada giusta, e per quanto lavoro ci sia ancora da fare so che almeno ne vale la pena. So che le difficoltà si nascondono sempre dietro l’angolo, e so anche che anni come questo sono una rarità, ma almeno posso vantarmi di essermelo goduto e di aver messo in salvo un’infinità di ricordi che riusciranno sempre a strapparmi un sorriso in futuro. Sono orgogliosa di me stessa, e penso che sia la conclusione più bella di un anno come il 2014.

IMG_4986DSC_0897DSC_04271910502_10204456359673516_5337217154086562450_nDSC_2953DSC_0602DSCN169030DSC_0655CHIN0324