Clinique Flutter-to-Full mascara - recensione

Clinique Flutter-to-Full mascara – recensione

Anno nuovo, impostazione nuova!

Ebbene, avrete notato che mi sono concessa un mese intero di silenzio sul blog, mentre sono stata piuttosto attiva sul mio canale Youtube (al quale vi invito ad iscrivervi nel caso vi interessassero i miei contenuti!). Ho infatti studiato un nuovo piano d’attacco per quanto riguarda la suddivisione dei compiti tra blog e canale: d’ora in poi concentrerò le recensioni vere e proprie sul blog, in modo da offrirvi un archivio ben organizzato dove recuperare tutte le informazioni necessarie inerenti a specifici prodotti, mentre sul mio canale Youtube troverete argomenti più ampi e discorsivi, in modo da non intasare i miei post con contenuti troppo lunghi e troppo poco coinvolgenti (se messi per iscritto). Spero che l’idea vi sia congeniale, personalmente trovo che sia un buon sistema per non perdermi per strada né il blog né il canale, e voi potete trovarmi dove volete :)

Iniziamo oggi con la prima recensione dell’anno, ossia quella inerente il nuovo mascara di Clinique, il Lash Power Flutter-to-Full.

clinique mascaraQuesto mascara, gentilmente inviatomi dal sito Lookfantastic, mi ha davvero stupita. Era un pezzo che non m’invaghivo di un mascara, più di preciso dai tempi del Miss Manga (versione classica) di L’Oréal, ma il Flutter-to-Full ha davvero il suo perché.

Il concept è non solo simpatico, bensì anche utilissimo nella vita di tutti i giorni: il pack si presenta con una fascetta centrale che permette di modulare l’erogazione del prodotto in tre fasi, dalla meno carica ad un effetto maximum volume. Nel mio quotidiano uso praticamente sempre il mascara nella sua versione più “leggera”, ma già così ottengo un effetto incredibilmente allungante e leggermente volumizzante, perfetto per un look naturale ma con le ciglia in primo piano. Man mano che intensifico il trucco occhi mi concedo anche di aumentare il volume nel mascara, e, stratificandolo un po’, arrivo ad ottenere delle ciglia a ventaglio e dal volume corposo ma mai appiccicaticcio.

Questa è la chiave del mascara: si presenta con una formula più asciutta fin da subito, e un applicatore che pettina bene le ciglia separandole tra di loro e caricando il prodotto in modo uniforme dalla base alla punta, prevenendo quindi quell’effetto a “ragno” che a me proprio non piace.

L’importante con questo mascara è stratificarlo velocemente, perché trovo che dia il meglio di sè quando ancora risulta leggermente umido e si va a dare una seconda passata. Una volta asciutto rimane fisso fino a sera, senza segni di cedimenti né sbavature. La rimozione, da quanto ho capito, può avvenire anche solo mediante dell’acqua calda, metodo che però non ho ancora verificato, mentre con il mio solito bifasico ci metto un po’ ad eliminarne ogni traccia, ma alla fine viene via tutto e non macchia terribilmente il dischetto come fanno invece certi mascara super cremosi.

L’unico mio timore è che il prodotto si secchi troppo in fretta, data la sua texture che come vi dicevo risulta piuttosto asciutta già dall’apertura; ho la sensazione di non riuscire a preservarne la durata tanto a lungo, il che, per il prezzo che ha (€24.45 su Lookfantastic), sarebbe davvero uno spreco. Su questo punto vedrò di aggiornarvi più avanti, ma intanto è un prodotto che promuovo a pieni voti e che sto usando davvero con molto piacere.