Everyday face: il make-up veloce che non delude mai

Everyday face: il make-up veloce che non delude mai

bourjois healthy mixNel mio mondo ideale sarei capace di stare al passo con un lavoro part-time, un trasloco e l’aggiornamento del blog, ma la verità è che al momento non trovo mai il tempo né la voglia di mettermi a chiacchierare di make-up con voi.

La cosa bella è che l’appartamento è finalmente bianco e pulito, solo che mancano tutti i mobili – oggi spedizione punitiva da Ikea – mentre il lato negativo è che devo ancora cominciare a far su tutto e spostarmi sul lato opposto del pianerottolo. Ciò vuol dire che al momento vivo in una specie di magazzino, non trovo neanche più un buon motivo per mettere in ordine il mio caos, figuriamoci se riesco a scovare un angolino per fare qualche bella foto.

Detto ciò, ci tenevo almeno a farmi viva per qualche istante, giusto per farvi sapere che non sono stata rapita dagli alieni e che in fondo la mia passione per la cosmesi spintona per tornare a galla. Ho deciso quindi di cogliere l’occasione per parlarvi al volo dei prodotti che nelle ultime settimane mi hanno accompagnata, pochi ma buoni, giusto il necessario per uscire di casa in ordine e curata.

clinique plum pop blush

VISO

Ho riscoperto un vecchio amico, il fondotinta Healthy Mix di Bourjois che da un pezzo giaceva sul fondo del cassetto; è una base leggera ma modulabile, con un finish fresco che non mi lascia né opaca ma nemmeno lucida, la giusta via di mezzo insomma. Lo trovo davvero eccezionale ora che è tornato l’autunno, l’ho accantonato nei mesi estivi perché decisamente troppo glowy per le mie esigenze… sebbene non sia un opacizzante trovo che su di me abbia un’ottima tenuta, in questi giorni mi sono ritrovata a fine serata senza averlo mai ritoccato, non mi porta mai a lucidarmi eccessivamente. La sua coprenza leggera mi porta comunque a sentire la necessità in un secondo momento di coprire le occhiaie, e per questo uso religiosamente il correttore Double Wear di Estée Lauder, che ha un’ottima coprenza e una durata altrettanto buona. Ultimamente si è placata la mia smania di correggere interamente la mia faccia, mi limito alle occhiaie per non perdere tempo e per risultare il più naturale possibile, e devo dire che questa nuova abitudine non mi dispiace affatto. Il colore poi è leggermente più rosato/salmonato del mio solito (la tonalità è la 02 Light-Medium) il che lo rende uno strumento assai efficace contro le sfumature bluastre-violacee delle mie occhiaie, per uno sguardo che risulta immediatamente più fresco. Completo poi il tutto con un velo di cipria trasparente – la mia missione è quella di finire la All About Matt di Essence per poter finalmente aprirne una nuova – e un pizzico di blush, che al momento è quasi sempre Plum Pop di Clinique, perché con i primi freddi mi torna inevitabilmente voglia di colori più rosati e innocenti sulle guance. Tra l’altro ho scoperto che il modo migliore per prelevare il colore è con un pennello come il 127 Luxe Sheer Cheek di Zoeva, perché le  setole naturali riescono a catturare e distribuire molto meglio il pigmento rispetto a quelle sintetiche. Per scaldare infine il mio volto ho scovato un prodotto favoloso e super-economico, ossia il Bronze Skin Powder di Astra, nello specifico la tonalità 17, che mi da giusto un pizzico di colore senza però risultare innaturale, e si sa che è un rischio che noi dalla pelle chiarissima corriamo costantemente. Lo applico sempre con un pennello duo-fibre perché ottengo un effetto soffuso e sfumato alla perfezione, e nel complesso mi piace davvero molto sia come consistenza che come durata, non me lo sarei mai aspettato da un prodotto così low cost!

shiseido full lash volume mascara

OCCHI

Per gli occhi ho ridotto sempre di più il quantitativo di prodotti utilizzati, fino ad escludere tutto tranne il mascara e una matita per sopracciglia. Al momento sto finendo un po’ di mascara aperti, dopo aver sofferto per la dipartita del mio amato Volume à Porter di Lancome è il turno del Full Lash Volume di Shiseido; non è il mascara migliore che abbia mai provato, ma lo apprezzo per la sua tenuta e per il fatto che risulta sempre molto naturale sulle ciglia. Per incorniciare infine lo sguardo utilizzo sempre e solo la Brow Divine di Nabla* nella tonalità Neptune; da quando mi sono arrivate queste nuove matite per sopracciglia non le ho più lasciate, sono un prodotto davvero ben studiato e nel complesso esaudiscono ogni mio desiderio: la punta finissima è l’ideale per ridisegnare e definire le sopracciglia nei minimi dettagli, la mina è sufficientemente dura da non spezzarsi nonostante la sua finezza e per creare sempre una linea molto sottile e precisa, mentre il colore resiste tranquillamente tutto il giorno senza sbavare o sbiadire. Insomma, non posso che elogiare questo prodotto e suggerisco vivamente di dare un’occhiata a tutti i colori per chi fosse alla ricerca del sopracciglio perfetto!

Non stupitevi dell’assenza di un prodotto labbra specifico, ultimamente mi sono impigrita talmente tanto da arrendermi davanti al fascino del semplice burro labbra al posto dei miei soliti rossetti sgargianti e impegnativi… ma non temete, appena comincerà a calare l’atmosfera natalizia non saprò resistere al mio istinto naturale di rossettomane incallita!

* Ho ricevuto il prodotto dall’azienda a scopo valutativo, ma la mia opinione in merito non è assolutamente influenzata dalla sua provenienza.