Instapost #6: Summer foundation routine

Instapost #6: Summer foundation routine

summer foundation routine Le temperature infernali degli ultimi giorni stanno seriamente mettendo alla prova la mia sopportazione. Ho sangue nordico che mi scorre nelle vene, e superare i 25° rappresenta per me un vero e proprio affronto! Detto ciò, purtroppo non mi è concesso passare queste interminabili giornate chiusa in casa, rigorosamente struccata e con il clima a palla, bensì devo continuare a rendermi presentabile per andare a lavoro… fortunatamente sono riuscita a comporre una foundation routine non pesante e che regge le ore che deve reggere senza tormentarmi con continui ritocchi di cipria, e, per assurdo, è formata da una serie di prodotti che da soli non mi convincono al 100% ma che insieme formano un team invincibile!

Partendo dal primer – che in realtà è un prodotto che amo già da un anno e mezzo – si tratta di quello specifico per pelli miste de L’Erbolario, un primer senza siliconi con polvere di riso all’interno che riesce a trattenere la lucidità della mia zona-T per svariate ore, più di qualunque altro primer provato fin’ora. Non è una base che va a nascondere i pori dilatati, ma poco importa quando riesco a mantenere la pelle del viso opaca così a lungo! Vi consiglio vivamente di provarlo se ancora non l’avete fatto perché è un prodotto fa-vo-lo-so.

Il fondotinta che invece mi sta stupendo parecchio in questi giorni è proprio il Synchro Skin di Shiseido, fondotinta di cui vi ho parlato giusto un paio di post fa specificando quanto poco fossi rimasta colpita dalla sua tenuta…ebbene, in combinazione con il primer e lo spray fissante di cui vi parlerò tra un attimo, questo fondotinta mi sta piacendo parecchio! Continuo ad apprezzarne il finish molto naturale e, a differenza di quanto ho affermato in precedenza, in queste giornate afose ringrazio che abbia un aspetto più cipriato e non luminoso. Un tocco di correttore sulle occhiaie (continuo ad amare il Full Coverage concealer di Kiko, coprentissimo e dalla durata pazzesca) e fisso il tutto con una spolverata di cipria. Anche qua torna in gioco un prodotto che di per sè non mi aveva conquistata, ma nel giusto contesto ho dovuto rivalutarlo: parlo della Velvet Matte di Neve Cosmetics, recensita in questo post e che non mi era piaciuta troppo per la sua polverosità e per l’effetto altrettanto farinoso che ha sulla pelle appena applicata. In realtà, se prelevata con un pennello molto morbido e poco denso si riesce a stenderne un velo sufficientemente leggero per non esasperarne il finish cipriato ed è la cipria che meglio riesce a tenere a bada la lucidità della mia pelle mista in situazioni estreme. Infine, un po’ per smorzare l’effetto della cipria ma specialmente per fissare completamente tutta la base, interviene lo spray Mist & Fix di MUFE, che in realtà non mi fa impazzire perché non trovo che sia l’ideale per una pelle mista/grassa, ma che fa quello che deve fare se prima utilizzo prodotti specifici per il mio tipo di pelle.

Insomma, per quanto possa sembrare laboriosa come routine, in realtà i prodotti che uso sono pochi e rapidi da stendere, ma specialmente mi stanno garantendo un’ottima tenuta anche quando fuori ci sono 36° e mi tocca andare a lavoro (non temete, in negozio almeno ho il clima!!). E questa è la prova che spesso è bene provare a combinare tra loro anche certi prodotti che in altre situazioni non ci sono piaciuti, perché magari funzionano meglio in un contesto diverso! E voi cosa state usando in queste giornate afose? C’è qualche prodotto miracoloso che mi sto perdendo per strada?

fotd