Lancôme Énergie de Vie e la crema liquida

Lancôme Énergie de Vie e la crema liquida

energie de vie soin liquideParliamo di una crema che poi tanto crema non è. Ovviamente avrete sentito parlare della nuova linea di prodotti skincare del brand francese, ma se così non fosse ecco una brevissima introduzione: Énergie de vie è una rivoluzione nell’ambito delle formulazioni per il viso, presentando un prodotto di punta che anziché avere la solita consistenza cremosa o in gel ha ben pensato di proporre un liquido. Di prodotti ce ne sono diversi, tutti formulati con una base antiossidante potente (bacche di Goji, melissa e genziana), ma quello che più mi ha colpito e di cui vi parlo oggi è lui, Le Soin Liquide, ossia la famigerata “crema liquida”.

Mi ci è voluto un po’ per affezionarmici, ma proprio in queste giornate di soli africani e temperature tropicali ho trovato in questo prodotto un discreto compagno che si prende cura della mia pelle in sordina. Per quanto io mi impegni, quando le temperature salgono vertiginosamente mi risulta sempre più difficile mantenere un regime di cura della pelle costante: ho la sfortuna di sudare abbastanza sul viso, il che già compromette notevolmente il trucco, evito quindi di appesantire ulteriormente la pelle con creme o trattamenti vari. Ma poi ho provato lei, un po’ per sfizio e un po’ per dovere, e ho scoperto che proprio grazie alla sua texture liquida e leggera si assorbe in un istante e chi s’è visto s’è visto. Ma vi dirò di più: ciò che più mi piace di questa “crema” è l’effetto che ha sulla mia pelle, che, come promette già la boccetta è levigante ed illuminante. Levigante perché riesce ad ammorbidire incredibilmente la grana della pelle, anche dopo aver trascorso qualche giorno senza applicare niente – e in quel lasso di tempo la sento più ruvida, meno liscia – e illuminante perché dopo due/tre utilizzi il mio incarnato sembra gridare forte e chiaro: “Eccomi!! Guarda come risplendo!!”. Non esagero, è un piccolo miracolo. Come un siero, ne basta davvero poco per soddisfare la sete della mia pelle, al massimo un paio di pompate (esiste un termine più raffinato?) e riesco a coprire tutta la superficie del viso più il collo; una volta assorbito – questione di 10 secondi – sono pronta o per passare all’applicazione del trucco o per uscire di casa au naturel, in ogni caso mi sembra di aver fatto quel piccolo gesto quotidiano per coccolare la mia pelle e farle capire che può contare su di me anche con 40°.

Certo non è un prodotto economico venendo a costare sui 60€ per i classici 50ml, ma se volete almeno provarla avete modo di buttarvi sul formato ridotto da 30ml, che sicuramente non è più conveniente ma perlomeno un po’ meno costoso. Il suo asso nella manica è la versatilità, è un prodotto che va bene per ogni tipo di pelle e ogni stagione, sufficientemente idratante per una pelle secca ma non troppo da risultare esagerato per chi ce l’ha mista, insomma, mi sento di consigliarlo un po’ a tutti. Credo che con Le Soin Liquide Lancôme abbia proprio fatto centro.

 * Ho ricevuto il prodotto in omaggio dall’azienda. Non sono stata pagata per parlarne e la mia opinione in merito è assolutamente onesta e non influenzata dalla provenienza del prodotto.