MAKE UP FOR EVER WATER BLEND FONDOTINTA

MAKE UP FOR EVER WATER BLEND FONDOTINTA

mufe water blend fondotintall Water Blend di Make Up For Ever è l’ultima aggiunta alla mia collezione di fondotinta, acquistato grazie ai diversi suggerimenti che ho ricevuto da parte vostra quando ho chiesto di un prodotto dalla coprenza leggera e dalla tenuta impeccabile.

Ho realizzato un video in cui ve lo mostravo in azione con tanto di prime impressioni nel mentre lo applicavo, ma oggi mi sento capace di recensirvelo più dettagliatamente con le mie valutazioni definitive.

Il Water Blend è un fondotinta composto  dall’80% di acqua, ciò vuol dire che va miscelato bene prima di applicarlo affinché i pigmenti di colore si mischino alla perfezione con la componente acquosa; significa anche che il prodotto in sé è caratterizzato da una coprenza davvero leggera, perfetto quindi per chi vuole un fondotinta che fornisca giusto un velo di colore, ma per lo più un effetto uniformante. Viene descritto anche come long lasting e waterproof, quindi do per scontato che abbia un buon livello di sopportazione nei confronti di temperature elevate e di livelli di umidità fuori dal comune.

Il mio approccio con questo prodotto non è stato subito convincente: nel video di prime impressioni l’ho steso con un pennello e ho provato a stratificarlo un po’, ma il risultato non mi è piaciuto; al secondo strato il prodotto sembrava essere diventato pesante, “cakey”, insomma, non rispecchiava più il claim. Allora la volta successiva ho provato ad abbinarlo alla Beauty Blender, la famosa spugnetta che solitamente riesce a risolvere ogni problema di applicazione, ma è un metodo che sconsiglio ugualmente: sebbene non crei i problemi del pennello, tende a risucchiare troppo prodotto, rendendo un fondotinta già di per sé poco coprente praticamente invisibile.

Al terzo tentativo ho capito che l’unico metodo di stesura corretto è rappresentato dalle mani, con le quali è possibile stendere il prodotto in modo uniforme e rapido, perché nel momento in cui evapora la parte acquosa il fondo si asciuga in un lampo e non è più possibile lavorarlo. La seconda rivelazione che ho avuto è che non ha senso provare a renderlo più coprente stratificandolo: è un fondotinta che nasce per essere super leggero, poco coprente, ed è stato formulato in modo da assicurarvi di ottenere esattamente questo tipo di coprenza e niente più. Stratificandolo si rovina la texture, lo si trasforma in qualcosa che non dovrebbe essere, ed è per questo che non mi ha convinto la prima volta che l’ho provato.

Passando oltre, la tenuta com’è?   Ebbene, il fondo devo dire che regge abbastanza bene la giornata; purtroppo non ho avuto modo di metterlo alla prova durante una di quelle giornate afose che abbiamo avuto fino a poco tempo fa, sono arrivata tardi, ma con un clima pressoché normale di fine estate non posso lamentarmi sulla sua resa. Però non è neanche resistente quanto pensavo/speravo viste le premesse: trovo che mi si consumi abbastanza sul mento, sebbene io utilizzi sempre anche un correttore, e devo assolutamente passare un velo o due di cipria durante il giorno per non risultare troppo lucida. Non lo reputo quindi un fondotinta ideale per pelli grasse, penso che renda al meglio su una pelle normale e forse anche un po’ secca (?), sulla mia sicuramente è gestibile ma non infallibile. Una cosa che ho notato però è che mi piace di più quando non ci applico un primer sotto – indipendentemente da quale – , cosa assai strana ma a cui ho fatto caso e che non saprei giustificarvi.

In definitiva penso si capisca che non lo reputo il fondotinta della vita, né tantomeno uno dei migliori che io abbia mai provato. Ma mi piace, perché è super leggero, non lo percepisco sulla pelle quando lo indosso e lo trovo facile da ritoccare proprio per il suo non essere particolarmente coprente. In sostanza l’unica pecca che gli riconosco è la tenuta non all’altezza del suo claim, ma sono curiosa di riprovarlo la prossima estate in condizioni estreme per metterlo davvero alla prova e chissà, magari mi stupirà!