Nabla Mermaid Collection: gli ombretti

Nabla Mermaid Collection: gli ombretti

mermaid ombretti

L’ultima collezione inaugurata da Nabla mi è rimasta nel cuore, lo ammetto. Sarà per via di quelle splendide sfumature di viola, lilla e rosa, sarà per l’oro che sembra colato e che mi accelera il battito del cuore, sarà forse anche per via del rossetto Closer, che ultimamente ho sfoggiato quasi ogni giorno, fatto sta che non ne vengo più fuori. Come collezione mi è piaciuta davvero tanto, e sono estremamente grata al team di Nabla per avermi inviato proprio i colori che io stessa avrei scelto di provare e che sono rimasti sempre a portata di mano negli ultimi giorni.

Oggi quindi ho pensato di focalizzare l’attenzione proprio sui sei ombretti che sono finiti tra le mie mani, perché penso che meritino un paio di considerazioni a riguardo nonchè qualche sguardo languido in più. I colori in mio possesso sono Cleo, Juno Moon, Selfish, Sensuelle, Sugar e Calypso, mancano invece all’appello Under Pressure, Chemical Bond e Nereide.

Che dirvi di questi ombretti? Innanzitutto i finish e le textures: si tratta di ombretti tutti shimmer, riflettenti, incredibilmente luminosi, che rispecchiano al 100% il tema di questa collezione, ossia le sirene; in secondo luogo vi è la distinzione tra gli ombretti con una formulazione classica e quelli Celestial (Sensuelle e Selfish), questi ultimi dotati di una base piuttosto trasparente e impalpabile ma con una patina di scagliette luminose e multichrome – nel caso di Selfish – che li rendono ottimi topper o punti luce da togliere il fiato. Mi rammarico del fatto di non essere riuscita a catturare in foto le sfaccettature dei vari ombretti (che sono davvero tante) ma purtroppo la macchina fotografica, per quanto mi sia impegnata, non ne ha voluto sapere. Vi consiglio vivamente di dare un’occhiata dal vivo a questi colori se ne avete la possibilità per rendervi conto dello spettacolo che essi sono!

Sono sinceramente rimasta affascinata dalla pigmentazione, dalla morbidezza e dalla luminosità dei quattro ombretti dalla texture classica (Cleo, Juno Moon, Sugar e Calypso); sebbene già conoscessi bene gli ombretti Nabla credo che questa volta si siano superati: in particolare con Calypso, Cleo e Juno Moon basta sfiorare la cialda per avere una pienezza di colore e di riflesso che non credo di aver mai visto prima. I due topper invece riprendono il concept di Water Dream e trovo che siano un’aggiunta perfetta non solo alla collezione, ma anche all’offerta del brand stesso, poiché difficilmente si trovano in giro textures del genere (ad un prezzo così basso poi neanche a parlarne!). Ormai sfrutto Sensuelle in quasi ogni look, tamponandolo direttamente con il dito sia al centro della palpebra che nell’angolo interno dell’occhio, e trovo che sia la ciliegina sulla torta di ogni trucco, illuminando lo sguardo in un modo unico nel suo genere. Selfish non ho ancora avuto modo di utilizzarlo, più che altro perché è un colore che difficilmente mi ritrovo ad indossare nel mio quotidiano, ma non appena proverò un look più scuro e deciso vi farò vedere il risultato.

Insomma, non starò qua a dilungarmi sulle singole descrizioni, le foto qui sotto sono piuttosto veritiere (riflessi a parte che non sono riuscita a cogliere) e vi danno un’idea precisa di come si presentano questi ombretti. Io li amo tutti, sarei sinceramente in difficoltà nel doverne scegliere solo uno, anche se ovviamente Sugar e Sensuelle sono quelli più semplici da integrare in un trucco da giorno (voglio tra l’altro provare ad usare Sugar anche come illuminante!), ma anche Calypso è spettacolare, anche solo per definire la rima inferiore dell’occhio, mentre Cleo è un oro meraviglioso da sfumare su tutta la palpebra. Tagliando corto: io ve li consiglio tutti a questo giro, c’è poco da fare, e con questo passo e chiudo!

cleo nabla juno moon nabla nabla calypso nabla sensuelle nabla sugar selfish nabla