Nabla Potion Paradise collection + Swatches

Nabla Potion Paradise collection + Swatches

potion-paradise-nabla

Torniamo a parlare di Nabla su questi lidi, questa volta presentandovi la collezione Potion Paradise, una raccolta di sei nuove tonalità dei loro già famosi Crème Shadows, ombretti in crema waterproof. Non vi nascondo che i lanci di Nabla sono probabilmente quelli che attendo con più ansia, e anche questa volta non sono rimasta delusa.

Intanto il packaging in cui sono contenuti tutti e 6 gli ombretti è qualcosa di delizioso: una scatolina a chiusura magnetica dalle tinte pastello sfumate tra loro che già di per sé è un piacere per gli occhi, ma ovviamente gli ombretti stessi non sono da meno. Come dicevo, le tonalità sono sei, suddivise in 3 colori più intensi, decisi, opposti agli altri 3 più delicati, con una venatura più soft e soffusa. Vi invito a leggere la descrizione fornita dal brand che introduce la collezione perché non saprei riportarvi con parole mie il concept che le ha dato vita, ma come al solito Nabla non ricade nel banale.

Ci troviamo di fronte a 5 colori luminosi e 1 opaco, fratellino di Underpainting ma in una versione più beige/rosata (attenzione, papabile dupe per il Paint Pot Painterly di MAC!). A prima vista sono rimasta immediatamente folgorata da Utopia, un incredibile color rame che già dagli swatch vi farà probabilmente restare a bocca aperta, ma poi, provando un paio di altri colori ho perso la testa per Hyperspace, il colore forse più particolare della collezione. Nabla lo descrive così:

Hyperspace è un platino chiaro. Una tonalità talmente lucente ed ariosa che sembra aprire le porte ad una nuova dimensione. Un ombretto patinato, glamour e ultra moderno che è la sapiente unione dell’oro bianco e di quello giallo in una texture luminosissima.

Personalmente però lo vedo molto più tendente al verdino anziché al platino, però capisco cosa intenda dire Nabla con quella descrizione: l’ombretto è effettivamente qualcosa di inusuale! Quello che invece mi ha delusa e non poco è stato Petite Mélodie, che, per quanto splendido possa apparire nel barattolino, purtroppo una volta swatchato si rivela non uniforme, difficile da applicare senza formare chiazze. Se però il colore vi piace al punto da non potervi rinunciare, vi consiglio di applicarlo per strati, tamponandolo anziché tirarlo sulla palpebra, così dovreste riuscire a limitare al minimo la disomogeneità. Poi c’è Entropy, la versione in crema del celeberrimo omonimo il polvere, un classico taupe che va bene sempre e in ogni occasione, e infine Rea, questo prugna profondissimo che ha una venatura leggermente più chiara che lo attraversa: già lo vedo impiegato come protagonista per qualche smokey eyes da paura. Quando l’ho swatchato la prima volta mi sembrava che creasse anche lui qualche chiazza, ma mi rimangio quello che ho detto, perché in realtà si fa applicare abbastanza facilmente, e se anche a una prima passata risulta poco uniforme in certi punti, la cosa è facilmente risolvibile con un secondo strato.

Insomma, la Potion Paradise di per sé la trovo molto bella, solo non sono rimasta impressionata dalla texture di Petite Mélodie, ma per il resto non ho niente di negativo da dire. I miei preferiti? Assolutamente Hyperspace (spoiler alert: tutorial in arrivo su Youtube con Hyperspace nei panni del protagonista!), Utopia sia per il colore mozzafiato che per la texture praticamente perfetta e Morning Glory per chi cerca una base neutra e super resistente e non l’ha trovata in Underpainting.

La collezione è acquistabile su www.nablacosmetics.com sia sotto forma di cofanetto come quello che vi ho mostrato in questo post che con i vari colori presi singolarmente. Tra l’altro, fino al 22/11 trovate l’intera collezione scontata!

nabla-creme-shadownabla-creme-shadow-potion-paradisenabla-potion-paradise-swatches-1nabla-potion-paradise