Prime impressioni: rossetti Miss Pupa velvet matt

Prime impressioni: rossetti Miss Pupa velvet matt

DSC_0096Che i rossetti opachi siano la moda del momento, lo sanno anche i muri oramai. Ogni brand ha ben pensato di abbracciare il trend con collezioni di rossetti a tema, e Pupa non si è risparmiata. Non ho mai fatto mistero di provare una certa venerazione nei confronti dei rossetti Pupa, così, appena letta la notizia, ho cominciato ad agitarmi come una bambina di 10 anni la Vigilia di Natale. Potete dunque immaginare la mia gioia quando mi è stato proposto di collaborare con le Profumerie Sabbioni per mostrarvi due colori a mia scelta e fornirvi le mie prime impressioni, perché è di ciò che si tratta, avendo ricevuto i prodotti solo da qualche giorno.

Pupa introduce i suoi nuovi rossetti come una nuova frontiera del colore, che risulta pieno, ultra sensoriale, dal finish opaco e vellutato con una tenuta eccezionale. I colori proposti sono ben 16, che partono da sfumature nude, intensificandosi mano a mano con dei rosa e dei coralli fino a raggiungere tonalità che dal rosso si dilungano verso il bordeaux. Ciò che risulta innovativo per un rossetto dalla formulazione opaca, è la sensazione di comfort garantita dai Velvet Matt, grazie alla presenza di oli emollienti integrati nella lavorazione. Ora la domanda è: posso confermare tutto ciò?

Partiamo innanzitutto dai colori che ho selezionato, ossia il “401 Strawberry” ed il “403 Burgundy”, entrambi fedeli al nome a loro assegnato, nonché due tra le tonalità più scure proposte. Per quanto riguarda la pigmentazione, confermo trattarsi di uno dei punti di forza dei Velvet Matt. Forse il colore risulta più pieno da subito nel colore più chiaro, il 401, che già dalla prima passata mi ha fatto sgranare gli occhi per l’intensità dello swatch. Il 403 ha necessitato di un paio di passate prima di mettersi alla pari con il suo collega, ma non vedo il perché ciò debba giocare a suo sfavore, visto che tale caratteristica permette di concedersi un margine d’errore più ampio, considerando che si tratta pur sempre di un rosso molto cupo. Detto ciò, sulla pigmentazione non si discute. Passiamo invece a parlare dell’applicazione, unica nota dolente per almeno uno dei due rossetti. Laddove il rosso fragola non mi ha dato problemi di alcun genere, scivolando gradevolmente sulle labbra e lasciando un colore totalmente uniforme, al contrario, il bordeaux ha arrancato un po’ di più, dandomi qualche delusione. Il 403 richiede una cura maniacale nella stesura, che avvenga per mezzo di pennello o direttamente dallo stick, bisogna prestare attenzione al modo in cui lo si applica: personalmente ho optato per la variante B, volendo mettere alla prova anche la forma stessa del rossetto, che dovrebbe agevolare l’operazione, data la sua punta appositamente pensata. Ma il problema sta nella formulazione stessa del prodotto, che, essendo così scuro e per di più opaco, tende a formare chiazze più o meno scure di colore sulle labbra, e ad ogni ripassata pare trascinare via un po’ del rossetto appena messo. Ma, con molta cautela e pazienza, oltre che all’ausilio di una matita labbra della stessa tonalità, il problema è risolvibile, però resta comunque un po’ l’amaro in bocca.

Ma veniamo al comfort dell’indossare questi rossetti matte: la paura più grande nell’acquistare questa tipologia di prodotto, è quella di trovarsi, dopo qualche ora, a volersi letteralmente strappare di dosso rossetto e labbra comprese, per la sensazione di secchezza che viene a crearsi. E’ come quando ci costringiamo in un paio di pantaloni di una taglia troppo stretta, il risultato è più o meno lo stesso. E’ risaputo che i rossetti opachi sono per natura più secchi, e se già soffrite di labbra screpolate o disidratate, vi sconsiglierei di optare per questa variante su quella lucida. Ma Pupa ci garantisce che per i loro Velvet Matt la musica cambia, essendo questi quasi impercettibili addosso e, grazie agli oli in essi contenuti, non rischiano di oltrepassare la soglia dello sgradevole. Personalmente ho potuto osservare che è vero, questi rossetti non risultano fastidiosi una volta indossati, anche dopo alcune ore non accentuano la secchezza delle labbra, e posso arrivare tranquillamente a fine serata senza sentire il bisogno impellente di strofinarmi via il colore dalla bocca. Però è anche vero che il rossetto c’è e si sente, quasi come fosse una patina appoggiata sulle labbra, non per forza fastidiosa, ma comunque percepibile. Pupa descrive la texture come un effetto “seconda pelle”, e, sebbene la mia interpretazione si discosti probabilmente dal senso originale, mi trovo a concordare. Termino spendendo due parole sulla durata: ho testato Burgundy in una serata nella quale sono andata semplicemente a mangiarmi un gelato, e devo dire che non ha superato brillantemente il test. Premetto che non ho utilizzato il rossetto in combinazione con una matita labbra abbinata, il che ovviamente va a minarne inevitabilmente la tenuta, e sicuramente il fatto di infilarmi ripetutamente in bocca un cucchiaino ha fatto la sua parte nel mettere a dura prova il povero rossetto, ma a fine serata ho constatato che il colore era notevolmente sbiadito al centro della bocca, mantenendo invece i contorni più scuri. Non gliene faccio una colpa, capisco che vi siano dei limiti anche nell’espressione “a lunga tenuta”, ma ho capito che il color Burgundy è il figlio problematico, che va trattato con i guanti. Edit: ho messo alla prova anche il 401, alzando la posta in gioco. L’ho applicato per una cena fuori, abbinandolo anche a una matita labbra come base. Diciamo che se non avessi mangiato, il risultato sarebbe stato sicuramente più apprezzabile, ma a fine serata (dopo circa sei ore dall’applicazione e senza ritocchi) sono tornata a casa con ancora un velo di colore sulle labbra, purtroppo non uniforme, ma non pretendo miracoli, specialmente non dopo il tipo di cena consumata. Insomma, concludo dicendo che la durata del rossetto da solo o steso su di una base è molto buona senza mangiare o bere, ma tende a rovinarsi molto velocemente durante i pasti.

Insomma, che dire di questa nuova uscita in casa Pupa? La pretesa di creare il rossetto matte perfetto che non secchi, dal colore pieno ed omogeneo e dalla tenuta a prova di bomba sia un progetto ambizioso, ma Pupa ha fatto il possibile per realizzare un prodotto dallo standard molto alto, come suo solito. Il fatto che io abbia alcune critiche da rivolgere al colore più scuro della collezione non deve spaventarvi, le cose si bilanciano se lo paragoniamo al fratello più chiaro. I colori scuri matte sono una sfida per ogni brand, e il fatto che comunque vi sia proposto all’interno della selezione mi fa molto piacere. Ora non mi resta che provarli per più tempo, per poi comunicarvi se vi sono stati dei cambiamenti da queste prime impressioni. E sicuramente proverò anche altri colori, più chiari magari, giusto per farmi un’idea più generale sulla linea intera. Oppure è una scusa come un’altra per comprare altri rossetti, chissà!

Voglio concludere questo post infinito dicendo giusto due parole su Profumerie Sabbioni, che mi hanno gentilmente omaggiato di questi rossetti. Ve ne parlerò più nel dettaglio in un post a parte, perché trovo che la loro storia meriti davvero un briciolo di attenzione e ammirazione, ma oggi ci tengo intanto a farvi sapere che parliamo di un’azienda attiva dagli anni ’50, dunque con un’esperienza ed una professionalità che nel corso degli anni si è fortificata sempre di più. Oggi vanta la bellezza di 16 punti vendita sparsi sul territorio romagnolo, e da un paio di anni vi è anche la possibilità di acquistare i loro prodotti online. Ci tengo a farvi sapere che sul loro sito potete trovare le collezioni più aggiornate, edizioni limitate e sconti fino al 40%, su una selezione di prodotti appartenenti ai marchi di cosmesi e profumeria più prestigiosi. Detto ciò, concludo questa breve parentesi mettendovi al corrente di una promozione che potrebbe interessarvi, attualmente valida se acquistate dal loro negozio online:

dal 29/09 al 05/10, se acquistate dei prodotti firmati Pupa (escluse le trousse), avete diritto a uno sconto di 5€ su una spesa minima di 30€ usando il codice: pupa02 . La promozione è valida esclusivamente nello shop online delle Profumerie Sabbioni.

E voi avete intenzione di provare questi nuovi rossetti matte? Fatemelo sapere in un commento!

DSC_0116

DSC_0057DSC_0137 401DSC_0136 403* I prodotti mi sono stati gentilmente omaggiati dalle Profumerie Sabbioni. La mia valutazione non è stata in alcun modo influenzata da ciò, ci tengo ad essere sempre corretta e obiettiva nelle mie recensioni.