Clinique,  makeup,  review

Recensioni al volo: Clinique Cheek pop blush “Plum Pop”

DSC_0059

NOME: Clinique Cheek Pop blush “Plum Pop”

PREZZO: 21,00€ x 3.5g

REPERIBILITA‘: www.cliniqueitaly.it (esclusiva online)

DESCRIZIONE: “Un blush dal colore vibrante e luminoso. Texture impalpabile che esalta l’incarnato con effetto naturale, una  gamma di splendide tonalità ideali per ogni tono di pelle che ravvivano l’incarnato con un semplice gesto.” (dal sito di Clinique)

RECENSIONE: Questi blush hanno attirato la mia attenzione e quella dell’intero mondo beauty un annetto fa alla loro uscita. Innanzitutto per lo splendido packaging, e poi per via delle recensioni assolutamente positive uscite una dopo l’altra. Ho riscoperto i blush grazie ad Anna Gaia e ai suoi preferiti del 2014, e mi sono finalmente decisa ad acquistarne uno, in particolare “Plum Pop”, un rosa piuttosto acceso a base fredda. “Plum Pop” è il tipo di colore che richiama a gran voce la primavera, fresco e luminoso, una tonalità che illumina il volto. Ciò che mi incuriosiva di più leggendo le recensioni, era la texture di questi blush, che veniva descritta come una specie di cream-to-powder, tanto impalpabile da risultare inizialmente un prodotto in crema, per poi rivelarsi invece una polvere tanto fine e setosa da fondersi completamente con la pelle. E io non posso che concordare con tali impressioni: la consistenza di questo blush è talmente perfetta da non creare il minimo fall-out intingendovi il pennello, neanche se lo girate e rigirate con veemenza nella cialda! Sembra un blush in crema a tutti gli effetti. E’ solo quando provate a swatcharlo con le dita che vi rendete conto che si tratta invece di una polvere, e anche in questo caso il prodotto si preleva con una facilità e con una pigmentazione favolose. Niente fall-out, niente di niente. E se ciò non bastasse, sfumarlo sulle guance è come richiamare una sfumatura rosata naturale del proprio incarnato: il colore si fonde perfettamente con la pelle, senza creare chiazze di colore e senza rivelare bordi evidenti. Il risultato finale sono delle guance leggermente rosate e luminose al punto giusto, proprio come se fosse sbocciata la primavera anche sul proprio viso.  E’ inoltre estremamente modulabile, potendo partire da un velo leggerissimo di colore fino a una sfumatura più intensa ed evidente di rosa. E poi lui resta lì, senza bisogno di ritocchi per tutto il giorno. Mai visto niente del genere!

CONCLUSIONI: Insomma, i Cheek Pop di Clinique meritano davvero le lodi ricevute, e trovo sia un peccato che, passata l’ondata iniziale di entusiasmo, ormai non se ne parli praticamente più. Lo svantaggio di questo prodotto è sicuramente la sua scarsa reperibilità, avendo solo la possibilità di acquistarlo online, ma considerando che Clinique offre spesso e volentieri qualche tipo di promozione (spese di spedizione gratis, sconti, ecc.) penso che valga la pena di tenere d’occhio il sito per cogliere al volo l’occasione giusta per accaparrarsi uno di questi blush. Nel range di colori vi sono solo 5 tonalità, ma ritengo che ci sia qualcosa per tutti i gusti e per tutte le carnagioni, quindi niente paura! Concludendo, lo consiglio? Assolutamente sì! Penso che valga al 100% i soldi che costa, e non escludo un futuro acquisto di un’altra tonalità (Ginger Pop, sto guardando proprio te!). Se non vi fate scoraggiare dal fatto di non poterli vedere dal vivo, provatene uno e vedrete che non ve ne pentirete!

DSC_00801 DSC_0116 DSC_0129

  • A.G.

    Plum Pop è un bellissimo blush, vedrai quanto lo userai questa Primavera, quando la stagione cambierà te ne innamorerai di nuovo ;)
    :*

  • Aru89

    Omg adorabile questo blush *-*

  • makemeupblog

    Bellissimo, sia per il colore fotonico che per la trama davvero carinissima.

  • Miki

    In effetti non ho letto moltissime recensioni di questi blush. Hanno una trama deliziosa e questo colore mi piace moltissimo. Peccato non poterli vedere dal vivo.