#TheBeautyDilemma TAG: e tu cosa sceglieresti?

#TheBeautyDilemma TAG: e tu cosa sceglieresti?

beauty bag

Oggi vi sfido a rispondere ad un TAG. Ebbene sì, questa tipologia di post/video ancora non è passata di moda e io ne approfitto per lanciarne una mia versione e per mettervi un po’ in difficoltà! Ho ideato 11 domande alle quali dovete rispondere, 11 domande che intendono mettervi alle strette sulla vostra beauty-routine; ciò che vi chiedo è di essere molto selettivi e di procedere per esclusione, non esiste il grigio, solo bianco o nero.

Ovviamente cercherò di coinvolgere un paio di colleghe e amiche per dare il via a questa sfida, ma sentitevi assolutamente liberi di condividere il tag anche sui vostri social, blog e/o canale Youtube e lasciatemi il link affinché possa dare una sbirciatina alle vostre risposte! Per cominciare chiamo in causa What’s in my bag, Jolie Idée e Fairymoon Beauty, e che la forza sia con voi! ;)

  1. Se dovessi scegliere un unico fondotinta da indossare per un mese intero, quale sceglieresti?
  2. Miglior correttore per correggere le occhiaie?
  3. Il trucco più utile che hai imparato di recente?
  4. Scegli un unico rossetto da indossare per tutta la primavera.
  5. La miglior combo di prodotti (qualunque cosa, basta che siano 2 prodotti combinati insieme!)
  6. Il prodotto cosmetico preferito in assoluto?
  7. Ti vengono dati 50€ da investire in un prodotto: cosa compri?
  8. Il colore che proprio non riesci ad indossare.
  9. “Se solo mi stesse bene…. “ : Una cosa che invidi agli altri
  10. Il peggior prodotto mai provato.
  11. Pennello, spugnetta o mani per applicare fondotinta e correttore?

E queste sono le mie risposte al TAG:

  1. Il Double Wear di Estée Lauder: è quello che al momento mi sta dando più soddisfazioni sia in quanto a finish che durata; l’unica pecca? La selezione di colori… sebbene io abbia acquistato il più chiaro devo comunque stendere una bella spolverata di bronzer sul collo affinché non si noti troppo lo stacco e il sottotono molto giallo.
  2. Anche in questo caso devo citare un prodotto della linea Double Wear (Estée Lauder Double Wear Concealer), perché tra tutti i correttori in mio possesso è quello con la miglior coprenza, ideale quindi per nascondere le occhiaie bluastre, tant’è che ne ho già acquistato uno di scorta!
  3. Assolutamente il famigerato metodo “baking” per fissare il correttore sotto gli occhi! Intingo la mia spugnetta nella Translucent Loose Powder di Shiseido assicurandomi di prelevare una buona quantità di prodotto per poi tamponarla delicatamente su tutta la zona dell’occhiaia spingendomi anche un po’ più in basso; così non solo sono sicura che il correttore non andrà ad infilarsi nelle rughette, ma con questo sistema riesco ad illuminare tutta la zona del contorno occhi.
  4. E’ tosta, specialmente perché sono una che tende a cambiare rossetto ogni giorno, ma se proprio dovessi sceglierne uno direi il Craving Coral di Maybelline, un color corallo dal finish opaco! Amo questo tipo di colore per la bella stagione, e la versione matte mi assicura un twist più contemporaneo.
  5. Al momento penso che l’abbinata migliore sia data dalla mia fedelissima matita labbra di Essence nella tonalità Girl Next Door insieme allo splendido rossetto Nude in Private di YSL: unendo il low-cost al lusso ottengo una combo per le labbra super naturale, fresca e senza tempo!
  6. Al momento non posso che dire l’illuminante. Non posso semplicemente farne a meno e sento costantemente il bisogno spasmodico di allargare la mia collezione!
  7. Se finalmente si decidessero a lanciarne uno nuovo mi butterei senza ombra di dubbio su uno dei Powder Gelée di Estée Lauder, ma siccome al momento non è un’opzione penso che opterei per l’ennesimo fondotinta (forse quello nuovo di Shiseido?).
  8. Il verde: sebbene ci siano delle sfumature meravigliose di ombretti, ogni volta che mi azzardo ad indossarlo sugli occhi devo rimuoverlo, trovo che stoni proprio con la mia carnagione purtroppo.
  9. Gli smokey-eyes, da quelli sui toni naturali fino al total black; non solo ho una forma di occhi che non regge un simile trucco, ma con un colore tanto chiaro di iride ogni volta che proprio a scurire un po’ il trucco mi ritrovo a sembrare un po’ vampira anche grazie alla mia carnagione spettrale. Allora mi limito ad ammirare le fattezze altrui sospirando con un po’ di invidia…
  10. Se dovessimo tornare un po’ indietro nel tempo direi la BB cream della Garnier: la provai anni fa quando mi avvicinai per la prima volta al mondo delle basi viso, ma il risultato fu una pelle iper-lucida e la continua comparsa di brufoli sottocutanei che facevano un male cane! Ne rimasi davvero traumatizzata.
  11. Nessun dubbio su questa: spugnetta! Ancora non ho avuto il piacere di provare la celeberrima Beauty Blender, ma mi sono ormai fidelizzata a questa tipologia di prodotto per l’applicazione della base; trovo che con questo metodo il finish sia il più naturale e che i prodotti vengano sfumati al meglio. Non mi resta che arrendermi all’evidenza che dovrò sganciare 17€ per un ovetto firmato…

baking with loose powder estée lauder double wear orange matte lipstick ysl lipstick nude in private