Tips&Tricks per indossare rossetti scuri

Tips&Tricks per indossare rossetti scuri

DSC_0008Qui indosso la matita labbra di Astra n.37 con sopra il rossetto di Clinique in ‘Black Honey

Per essere una persona che si fa costantemente mille pare e si sente sempre giudicata dagli altri, stranamente non mi faccio problemi quando si tratta di indossare rossetti scuri. Un po’ li vedo come una terapia per combattere i miei mille complessi e infischiarmene di cosa pensa la gente, un po’ considero i rossetti come un capo basic del quale non posso fare a meno. Fatto sta che quest’anno ho decisamente oltrepassato la soglia del ‘rossetto scuro ma non troppo’, lanciandomi con passione tra le braccia dei colori più cupi, con qualche nota marrone e qualche sfumatura di viola al loro interno. Non so il perché, ma quando mi guardo allo specchio non mi prende il panico osservando un viso particolarmente pallido sul quale spicca una bocca scura e intensa, anzi. Lo adoro. Sono giunta alla conclusione che queste tonalità donino un’eleganza e un’aria sofisticata come niente al mondo, e se abbinate ad una spessa linea di eyeliner e venticinque passate di mascara l’effetto è semplicemente va-va-voom. Certo, camminando per strada poi, qualche occhiata contrariata o perlomeno incuriosita me la becco sempre, specialmente se sono le dieci della mattina, ma sapete cosa? Non mi turba minimamente. Quindi, con questo post mi pongo come obiettivo quello di incoraggiare chi di voi ha un timore reverenziale nei confronti dei rossetti dai toni cupi, ma si sente al contempo incredibilmente attratto dagli stessi, a prendere coraggio e fare il grande passo. Non dico che stiano bene a chiunque, ma tentar non nuoce, no? Voglio indicarvi alcuni semplici passi per incorniciare al meglio delle labbra importanti, per non sentirsi troppo fuori luogo o appesantiti dal trucco:

  1. Create una base semplice, nascondendo semplicemente rossori e imperfezioni, senza puntare tutto su una coprenza altissima. La pelle deve risultare naturale, oppure rischiate l’effetto ‘bambola di porcellana’ con tendenze dark.
  2. Accantonate del tutto o quasi il blush; per quanto suoni strano, personalmente preferisco concentrarmi sul contouring e un velo di bronzer, completando il tutto con un tocco leggerissimo di blush nude o di un rosa molto delicato. Su una pelle chiara come la mia, aggiungere un colore sulle guance può appesantire il trucco, rendendolo più complesso del dovuto.
  3. In compenso, sfruttate il potere dell’illuminante: un tocco di luce sugli zigomi illumina il viso, contrastando l’effetto del rossetto, che, per le sue proprietà, tende inevitabilmente a togliere vitalità dalla carnagione. Inoltre, trovo che l’illuminante sia la chiave dell’effortlessly chic.
  4. Non esagerate con il trucco-occhi. Calcare la mano anche sugli occhi può dare il colpo di grazia ad un trucco che non vuole destare più attenzione del dovuto. Se l’obiettivo è quello di far passare un rossetto viola per un colore labbra qualunque, uno smokey-eyes rende vano tutto lo sforzo. Puntate invece su una riga di eyeliner, o semplicemente su un paio di strati di mascara, e vedrete crearsi un equilibrio più soft sul viso.
  5. La matita labbra è la vostra migliore alleata. Sentirsi a proprio agio indossando un determinato rossetto vuol dire non doversi preoccupare di eventuali spostamenti/sbavamenti al di fuori delle zone concesse; utilizzare quindi una matita abbinata, favorisce una migliore adesione del rossetto alle labbra, e ne impedisce gite fuori programma. Suggerisco inoltre di usare prodotti a lunga tenuta, così non correte il rischio di ritrovarvi dopo qualche ora con solo una riga di rossetto sul contorno labbra e nient’altro.
  6. Scegliete il finish matte piuttosto che quello lucido, risulta più pacato sulle labbra, e tende anche a fissarsi meglio e più a lungo.
  7. E, per concludere, la regola più importante di tutte: sentitevi a vostro agio. Faccio l’esempio di chi ha paura dei cani: se fate capire al cane che avete paura di lui, lui risulterà aggressivo nei vostri confronti. Così, se uscite di casa con un trucco che non sentite vostro e che vi mette a disagio, trasmetterete le vostre emozioni a chi incrociate per strada, e l’effetto sarà quello di risultare fuori luogo, come un pesce fuor d’acqua. Vi consiglio quindi di cominciare a indossare il rossetto in casa, e di sostare davanti allo specchio ogni tanto per capire cosa ne pensate e come vi sentite. Inoltre, non dategli più importanza del dovuto: è un rossetto, non un marchio stampato in fronte. Comportatevi normalmente e non vergognatevi di indossare qualcosa di diverso, poiché a conformarsi alla massa ci riescono tutti, ma cantare fuori dal coro è ciò che vi rende unici.

Detto ciò, vi fiderete dei miei consigli e proverete a indossare quel rossetto che tenete nel cassetto in attesa dell’occasione giusta? Vi lancio una sfida: indossatelo, e poi mandatemi una vostra foto con il rossetto, e proverò ad aiutarvi per trovare il giusto equilibrio. Non sono un’esperta e non è il mio mestiere, ma se avete bisogno di un consiglio io sono più che disposta ad aiutarvi, laddove mi è possibile :)

DSC_0038DSC_0039DSC_0054Da sinistra a destra: Revlon Just Bitten kissable balm stain in ‘Crush‘ / Wet ‘n Wild Megalast lipstickCherry bomb‘ / Pupa Velvet Matte n.403 / Clinique Almost Lipstick in ‘Black honey‘ / Astra matita labbra n.37

DSC_0032Qui invece indosso solo la matita labbra di Astra n.37DSC_0013Wjcon Automatic lip liner ‘Tulip’ + Wet ‘n Wild coloricon lip liner ‘Fab fuchsia’ + Wet ‘n Wild Megalast lipstick ‘Cherry bomb’