WET 'N WILD CONTOURING PALETTE

WET ‘N WILD CONTOURING PALETTE

wet n wild contouring palette

Ho acquistato questa palette perché mi sembrava di averne sentito parlare piuttosto bene da qualche Youtuber americana (Tati forse?) e non mi sono affatto pentita di averla presa.

La cialda – che si divide in due polveri opache, un color vaniglia e un bel marrone caldo (ma non aranciato) non troppo scuro – è davvero gigante, cosa che apprezzo molto specialmente perché rende molto facile prelevare il prodotto con dei pennelli un po’ più grandi, al contrario di tante altre palette per il contouring con delle cialde minuscole. Il colore in mio possesso, “Dulche de Leche”, è il più chiaro in gamma e lo trovo un duo assolutamente azzeccato anche per pelli chiare come la mia.

Sono sempre stata un po’ diffidente nei confronti dei cosiddetti “illuminanti opachi”, non avendone mai trovato uno che facesse effettivamente qualcosa, ma grazie a questo di Wet ‘n Wild mi sono dovuta ricredere: la parte vanigliata di questo prodotto ha una buonissima pigmentazione, e il colore presenta una base leggermente calda, un po’ giallina, che riesce ad illuminare meravigliosamente la zona del contorno occhi. Io la uso infatti proprio per fissare il correttore nel perioculare, e trovo che aggiunga quel che in più per neutralizzare le occhiaie, uniformare e dare luce alla zona. E vi dirò di più: non fa spessore, non risulta polveroso e specialmente ha una tenuta eccellente senza infilarsi nelle rughette.

Il lato del bronzer non è da meno: di sicuro non lo considero un colore da contouring come invece viene suggerito di utilizzarlo sulla confezione, ma per scaldare l’incarnato fa un ottimo lavoro. Come dicevo, il colore è caldo ma non troppo, non risulta quindi aranciato sulla mia carnagione chiarissima, e ha un’intensità di pigmento tale da permettere di dosarlo a piacimento, partendo da un’applicazione leggera fino ad ottenere un risultato sempre più evidente. Non fa macchie e si sfuma splendidamente senza il minimo sforzo.

L’unica pecca di questo prodotto riguarda la texture: se da un lato presenta una polvere incredibilmente morbida, setosa, quasi cremosa al tatto, dall’altro questa si riflette in una polverosità eccessiva. La grana è talmente sottile e immagino pressata male che ogni volta che si va a prelevare del prodotto con il pennello si solleva un polverone; ciò non significa che il prodotto risulterà polveroso sul viso, bensì che se ne spreca una gran quantità ad ogni applicazione. Infatti, per quanto spesso io utilizzi questo duo, non giustifico l’aver già raggiunto il fondo di una delle due parti, perché mi rendo benissimo conto che la cosa è dovuta semplicemente al fatto che con il pennello prelevo di volta in volta troppo prodotto.  Detto ciò, ci troviamo di fronte ad una spesa davvero contenuta (€5 ca.), quindi non me la sento di fargliene una colpa vista la qualità del prodotto in generale.

Insomma, per me questo duo è stato una rivelazione, tant’è che la sto utilizzando con costanza e con piacere e la consiglierei assolutamente.

wet n wild contouring palette swatches

wet n wild contouring palette comparison swatchesNabla “Saint-Tropez” / Thebalm “Bahama Mama” / Maybelline Master Sculpt “01 Light Medium” / Wet ‘n Wild Contouring Palette “Dulche de Leche” / Kiko Flawless Fusion Bronzer Powder “01”