makeup,  mulac,  NYX,  review

Contouring per pelli chiare: quali prodotti scegliere e come applicarli

DSC_0034Il contouring è una di quelle parole temute nel mondo beauty: cosa significa e cosa comporta esattamente? Ma specialmente: noi creature dalla pelle eterea, quali prodotti dobbiamo usare???

Innanzitutto, con il contouring si creano delle ombreggiature dall’aspetto naturale sul volto, in modo da dare più definizione a determinati tratti del viso, tra cui gli zigomi, il mento e magari anche il naso. E’ uno strumento intelligente per chi ha un volto tondo e vorrebbe scolpirlo leggermente, ma può anche essere sfruttato per effetti più grafici e giochi di chiaro-scuro per dei trucchi più scenografici. L’importante, specialmente nel privato, è trovare il colore che meglio si adatta alla propria carnagione, affinché esso risulti il più naturale possibile. Il risultato dovrebbe creare una specie di effetto ottico che inganni chi ci osserva a credere che il nostro viso presenti naturalmente certi angoli, e ciò si ottiene soltanto con gli strumenti giusti.

Bisogna inoltre distinguere tra contouring e bronzer, poiché il secondo ha come scopo quello di scaldare l’incarnato, e pertanto potremo utilizzare prodotti a base calda da applicare lungo il perimetro del volto e con mano leggera; il contouring richiede invece sfumature più fredde, tendenti al grigio piuttosto che al marrone, che invece risulta sporco e innaturale se utilizzato per scolpire i tratti del viso. La difficoltà per chi ha come me una carnagione particolarmente chiara sta nel trovare il colore giusto: sufficientemente chiaro e freddo e dalla texture modulabile. Oggi vi propongo due prodotti in polvere che per me funziano benissimo per il contouring, entrambi dal sottotono freddo ma uno più tendente al rosato, mentre l’altro al marrone.

DSC_0065Il primo prodotto che ho provato grazie alla sua fama di essere una polvere fantastica per il contouring è il blush di NYX nella tonalità “Taupe“(7€ ca.): come già anticipato, questo ha una venatura rosata di fondo, il che lo rende forse il candidato ideale per ricreare quella famosa ombreggiatura naturale su una pelle dello stesso sottotono. Ha una pigmentazione estremamente modulabile, il che è un enorme punto a suo favore poiché può adattarsi davvero a tanti tipi di pelle.

DSC_0056Il secondo prodotto è invece una scoperta più recente, e sto parlando di “Ipno” di Mulac cosmetics (12,90€). Questo, al contrario di “Taupe”, è una sfumatura di marrone molto chiara ma sempre fredda, e anche lui si adatta perfettamente alle carnagioni più pallide. Con “Ipno” però bisogna stare un po’ più attenti nel prelevare il prodotto, in quanto risulta più pigmentato e per questo va dosato con attenzione. Forse definirei “Ipno” la mia variante estiva per il contouring, per il semplice fatto che trovo si fonda meglio con il bronzer.

DSC_0010Ora che vi ho presentato i miei due prodotti preferiti, non resta che darvi un’indicazione riguardo al tipo di pennello da utilizzare in abbinato: personalmente trovo che il Contour Brush di Real Techniques sia l’alleato migliore in entrambi i casi, per il suo essere piccolo e abbastanza denso riesce a definire anche il viso più piccolino, applicando il prodotto con precisione e sfumandolo perfettamente con le sue sole forze. Avendo lui non sento proprio il bisogno di provare altri pennelli per il contouring, dico solo questo!

Spero che questa piccola guida vi sia stata utile nell’individuare i prodotti migliori per un tipo di incarnato che spesso ci complica la vita in fatto di make-up, ma è giusto sapere che i prodotti adatti esistono anche per noi! :D