Collistar,  Dolcevita,  Emani,  Kiko,  l'Oréal,  quando è,  Revlon,  swap,  tag,  Too faced,  Top 5,  wishlist,  Wjcon

Lipstick galore! Top 5 Night Out Lipsticks

DSC_0010Devo, ancora una volta, ringraziare le creatrici di questo non-tag, come lo chiamano loro, Ciulla e Stefania ma anche Federica (che mi ha taggato) per avermi dato un’ottima scusa per parlare di nuovo di rossetti, sequel della Top 5 dei rossetti preferiti da indossare di giorno (di cui ho realizzato un video che potete trovare qui). Ebbene sì, questa volta parliamo di quelle che sono le mie più probabili scelte di prodotti labbra da sfoggiare la sera, scelte che nel mio caso sono forse un po’ alternative rispetto a ciò che ci si aspetterebbe.

Sì perché, dopo averci pensato su un bel po’, mi sono resa conto che ultimamente mi è difficile puntare su colori scuri e impegnativi, mentre tendo a preferire tonalità più vivaci e a volte anche sheer, specialmente quando esco per andare a cena o a fare aperitivo. Diciamoci la verità…per quanto possiamo amare i rossetti, quanto è fastidioso doversi preoccupare ad ogni boccone di come e quanto si è consumato il colore? La scelta vincente in tal caso è sicuramente un gloss, magari anche colorato, ma qualcosa che sparisca in sordina senza scomodare specchi e specchietti ogni dieci minuti. Quindi ho voluto fare la distinzione tra quelli che sono i miei rossetti da “stasera non mangio, parlo e basta” e i “pizza, mò te magno!” :)

DSC_0019Partiamo dai rossetti veri e propri, di cui il primo è Cherry Blossom di Revlon. Che dire di questo rossetto? E’ semplicemente un incanto! E’ il perfetto rasperry red, ossia un rosso con una nota importante di blu al suo interno, che lo rende favoloso su carnagioni rosate come la mia. Per quanto riguarda la formulazione, si tratta di un rossetto leggerissimamente lucido, il che fa sì che sia gradevolissimo da indossare ma non ne comprometta la durata. Ho infatti constatato che resiste tranquillamente per ore sulle labbra senza sbiadire eccessivamente, nonostante io abbia parlato tanto e mangiucchiato qualcosina al volo. Comunque il colore è ciò che lo rende veramente unico.

1Passiamo poi al N.617 di Wjcon (ora tramutatosi in Wycon), appartenente alla linea di rossetti Sublime Matt. Il colore di questo prodotto è esattamente l’ultimo gradino di rosa che riesco a concepire per me stessa, perché è il perfetto equilibrio di note calde e fredde che lo rendono ancora portabile sulla mia carnagione. Se mi seguite da un po’ saprete del mio odio profondo per i rosa caldi, quindi sono rimasta molto stupita nel vedere quanto effettivamente io indossi il N.617, per poi rendermi conto di questo equilibrio che, per motivi a me sconosciuti, mi fa amare tantissimo il colore. Come potete vedere ha un finish opaco, ma è estremamente gradevole da indossare e non secca assolutamente le labbra, miracolo! Si applica che è una meraviglia e resta lì per ore e ore, senza bisogno di ritocchi. Però evito cibi unti quando scelgo lui (ma anche Cherry Blossom), perché anche i miracoli hanno i loro limiti…

2E poi abbiamo una splendida scoperta di fine 2014: il rossetto liquido Laque 7 di Deborah! Non mi soffermo mai a osservare i prodotti di questo brand, forse perché sono più intrigata dai prodotti stranieri, in ogni caso non so cosa mi abbia portato a scovare questo gioiellino. Non c’è scritto da nessuna parte che il prodotto sia una tinta, ma personalmente lo considero tale perché ha dato prova della sua egregia tenuta in più di un’occasione. Io lo applico a strati molto sottili, aspettando qualche secondo tra uno e l’altro per ottenere un colore pieno e omogeneo. Tra i due e i tre strati il rossetto da il meglio di sè, rivelando una sfumatura di lampone semplicemente divina! Ahhhh…ogni volta che lo indosso non posso evitare di guardarmi allo specchio più e più volte, proprio perché non credo di aver mai visto né posseduto niente di simile. E nonostante il suo finish lucido, vi posso garantire che non sbava per niente, neanche dopo 4/5h dall’applicazione. Fa-vo-lo-so!

3Vediamo ora invece i prodotti che indosso tranquillamente anche se devo mangiare o bere, partendo da un ibrido tra tinta e lucidalabbra che è Romy di L’Oréal. Acquisto totalmente dettato da Anna Gaia, zitto zitto si è fatto strada prima nella mia makeup-bag, per poi finire ripetute volte direttamente in borsa come gloss da ritocchi on the road. Ciò che mi piace di lui è la sua longevità: chi scommetterebbe mai due cents su un gloss dal colore molto naturale? Invece penso che sia uno dei prodotti più a lunga tenuta in mio possesso. Colore e lucidità resistono a tutto, chiacchiere, cibi e bevande, faccio persino fatica a toglierlo sfregandomi le labbra con un fazzoletto! Romy è il no brainer della situazione: se esco a cena e voglio a tutti i costi concludere il trucco con qualcosa sulle labbra, lui è la scelta N.1.

4E concludiamo con un gloss recentemente entrato a far parte del mio arsenale, un prodotto tra l’altro particolare perché vegano. Emani è infatti un brand americano che vanta di possedere prodotti molto green, di cui vi ho già parlato nella mia recensione di un loro fondotinta minerale compatto, ricordate? Rock Groupie mi è stato inviato da provare, e, dopo un primo momento di titubanza, è scattata la scintilla. Credo anzi che sia stato proprio lui il responsabile della mia recente ossessione per le labbra lucide, dopo averne scoperto la praticità nell’applicazione e nei ritocchi! Il colore è un bel rosa ciclamino, pieno zeppo di glitterini argentati che danno dimensione e volume alle labbra. Amo amo AMO profondamente il profumo di questo lucidalabbra, sa di dolcetti al burro appena sfornati!! Oltre a questo (che per me è già un enorme punto a suo favore) si stende benissimo lasciando le labbra morbide e per niente appiccicose, e la sua durata è davvero buona per un gloss. Insomma, il prodotto ideale da tenere in borsa per ritocchi al volo e sniffatine al primo accenno di un calo di zuccheri.

5Ecco, fatta anche questa panoramica sui rossetti da sera! Spero che il post vi sia piaciuto, di sicuro io non mi faccio problemi a parlare di prodotti per labbra! :D Ora aspetterò con ansia di vedere se qualcun’altro da il via a un nuovo tag a tema, o magari me ne faccio venire in mente uno io stessa…chissà! In ogni caso, vorrei taggare Anna Gaia, Drama & Makeup e Mon Sac de Cosmetique per parlare a loro volta dei loro rossetti da uscita serale preferiti, sono sicura che ne tirerebbero fuori di interessanti! :D