makeup,  Trucco sposa

Trucco sposa: alcune dritte per principianti (o quasi)

DSC_0002Prima che ve/me lo domandiate: no, non sono una make-up-artist e non intendo nemmeno fingermi tale. La situazione è questa: la sorella del mio ragazzo si sposa il mese prossimo, e così le faccio il favore di occuparmi del trucco il giorno del suo matrimonio. Ahhhh! Sciagurata! Rubo il lavoro ai professionisti!!!

No, assolutamente. Il fatto che io mi sia presa questo impegno è per farle un regalo, in più la vedo come una bellissima possibilità per me di potermi esprimere e condividere la mia passione anche con terzi. Detto ciò, truccare una sposa è una bella responsabilità, diciamocelo. Specialmente se la ragazza in questione non si è mai truccata e il suo matrimonio si svolge in piena estate nel tardo pomeriggio (= foto con flash a manetta). Ma personalmente la prendo come una sfida, e mi sono presa per tempo per fare le mie ricerche e intervistare chi è del mestiere (un grazie particolare a Paola di The Most Beautiful MakeUp is Confidence a cui ho “rubato” buona parte dei suggerimenti<3) per strappare qualche consiglio e dritta per il grande giorno. E’ per questo che ho pensato di realizzare giusto un paio di post in tema che mi permettano di raggruppare tutte le informazioni che ho ricevuto per poi condividerle con voi, così se qualcuno dovesse trovarsi nella mia stessa barca sa almeno da quali basi partire.
Trovo necessaria una premessa: truccare una sposa è un investimento se non lo fate di mestiere. Non possedendo un kit ad hoc mi sono dovuta procurare buona parte del materiale, in particolare per quanto riguarda la base viso, visto che nel mio quotidiano non utilizzo prodotti a prova di bomba con una coprenza di un certo tipo e per di più non sono tutta bella abbronzata come lei (e aggiungerei purtroppo)… Quindi, a meno che non abbiate la seria intenzione di costruirvi un kit da make-up artist, vi consiglio di pensarci due volte prima di prendervi l’impegno di truccare una sposa!

Ricordo che non sono un’esperta, ma nemmeno una sprovveduta: nel tempo ho acquisito le basi necessarie per evitare dei mega-fail, il tutto grazie ad altre/i blogger/youtubers che fanno i make-up-artist di professione e che hanno gentilmente messo a disposizione le loro conoscenze per noi principianti. So quindi che:

– devo assolutamente evitare prodotti che contengano spf (protezione solare), perché questa fa sì che in foto la pelle appaia smorta, ingrigita, e in più riflette la luce del flash ottenendo così foto caratterizzate da orribili aloni di lucidità sul viso;
– bisogna prestare moltissima attenzione se si decide di usare prodotti classificati come “HD” – tipo la cipria di Make Up Forever – perché, se non vengono dosati correttamente rischiano di fare un’apparizione in tutte le foto con il flash sottoforma di chiazze di polvere bianca, facendo quindi sospettare che la sposa faccia uso di qualche strana sostanza;
– il trucco va affrontato a strati sottili che vengono poi stratificati tra loro, affinché il trucco si fissi per bene senza risultare tremendamente pesante rischiando poi di fondersi. E bisogna calcare leggermente la mano se si vuole che il make-up non risulti slavato e inconsistente in foto;
– bisogna usare prodotti ad altissima tenuta, tra cui un primer viso e occhi, possibilmente un fissante spray e un mascara resistente a tutto, prestando particolare attenzione alle caratteristiche della sposa (pelle mista/secca/grassa? Pelle problematica? Ecc.)

Potrei andare avanti all’infinito ma non mi sembra il caso, potremo sempre soffermarci sull’argomento più nello specifico in futuro se la cosa dovesse interessarvi, e magari farei intervenire qualcuno di più competente. In ogni caso ci tenevo a farvi capire che non prendo la cosa con leggerezza, ci tengo che il lavoro risulti assolutamente impeccabile e pertanto ho chiesto in giro pareri anche inerenti a quali prodotti utilizzare sulla mia sposa.

Oggi parliamo quindi della prima cosa a cui bisogna pensare, ossia la base. Primer,fondotinta,cipria e fissante sono le cose essenziali per far risaltare la pelle, ed è su questi prodotti che mi soffermo in questo post (se andassi oltre staremmo qui fino a domani).
Avendo la pelle mista, penso che i suggerimenti che mi sono stati dati possano venire incontro anche a molti di voi, siccome è una tipologia di pelle estremamente diffusa.

DSC_0024

Partendo dal primer, i nomi che mi sono stati indicati con più entusiasmo sono quelli di Laura Mercier, Make Up Forever, Smashbox, Chanel e Benefit; tutti quanti sono indicati per ottenere una base ottimale sulla quale poi lavorare, riempiendo questi i pori e mantenendo la pelle opacizzata a lungo.
Come fondotinta le opzioni sono tante: a partire dal celeberrimo Face and Body di MAC ma anche il Pro Longwear, poi abbiamo l’HD di MUFE che ha un vasto seguito di affezionati ma anche Smashbox non scherza; sono poi saltati fuori anche brand come Face Atelier e Givenchy e brand lowcost come itStyle. L’importante è che il fondotinta risulti il più naturale possibile senza però dover rinunciare ad una buona coprenza, il tutto coronato da un effetto fresco che però non lucidi la pelle.
Come cipria mi sono state consigliate le varianti “libere” ossia non pressate, credo perché sia più facile dosarle senza creare l’effetto mascherone sul viso. Tra queste le più votate sono la Loose Powder di Shiseido, la HD di MUFE (ma attenzione al dosaggio e alla stesura!!!), il fondotinta in polvere Halo di Smashbox e la Poudre Universelle Libre di Chanel; l’unica scomodità sta proprio nel packaging, che risulta un po’ ingombrante da portarsi dietro per i ritocchi.
Essenziale poi è il fissante, ossia quei prodotti in spray che aiutano a sigillare il trucco prolungandone la durata. Quelli che ho preso in considerazione sono stati l’All Nighter di Urban Decay, il Photo Finish di Smashbox e il Mist&Fix di MUFE, tutti ottimi da quel che ho sentito dire.
Il correttore è ciò che forse mi preoccupa di meno, avendo svariate opzioni anche nel mondo del lowcost (Lisa Eldrige consigliava ad esempio il Colorstay di Revlon), ma bisogna comunque fare le dovute distinzioni tra correttori per la zona del contorno occhi e per il resto del viso nel caso la sposa abbia una pelle un po’ problematica. Un’ottima scelta sarebbe sicuramente il Pro Longwear di MAC, utile per coprire le occhiaie e rossori sul viso, mentre il Secret Camouflage di Laura Mercier dicono sia ottimo per brufoletti vari per la sua consistenza più secca.

DSC_0030

Adesso vi starete domandando quali prodotti ho infine deciso di acquistare io! Beh, vi posso già dire quali ho comprato e su quali invece sono ancora indecisa, così magari potete aiutarmi voi a scegliere se li avete già messi alla prova:

Primer: ho deciso che acquisterò il Photo Finish Light di Smashbox, la versione oil-free del pluripremiato Photo Finish, adatto quindi a pelli miste/grasse che aiuterà a tenere opacizzato il viso durante il corso della giornata. Gioca inoltre a suo favore il fatto che sia disponibile in una mini-size da 12ml, visto che non conto di utilizzarlo spesso data la presenza di siliconi.
Fondotinta: sono indecisa tra l’HD Foundation di Make Up Forever e uno di Smashbox; questo weekend faremo la prima prova con l’HD e vediamo come se la cava, poi casomai testeremo anche l’altro e che vinca il migliore.
Correttore: è ancora un’incognita, ma siccome la sposa ha una bella pelle già di suo non sarà necessario optare per qualcosa di ultra-coprente. Sto valutando se provare intanto con il Colorstay di Revlon, ma ogni suggerimento è ben accetto!
Cipria: ho acquistato la Translucent Loose Powder di Shiseido, senza spf e dalla texture gradevolissima. Nei prossimi giorni la testerò anche su di me così potrò già farmi un’idea della sua performance e riferirò.
Fissante: ho optato per il Mist&Fix di Make Up Forever, perché ha ricevuto ottime recensioni e comunque si tratta di un brand a cui potersi affidare a occhi chiusi. Inoltre non credo
ci siano differenze abissali tra questo e quelli di Urban Decay o Smashbox.

DSC_0016Questo è quanto per il primo post inerente il trucco sposa; spero che queste primissime informazioni vi siano state utili o che perlomeno le abbiate trovate interessanti. Mi piacerebbe tenervi aggiornati su come si evolverà quest’avventura, tra prove e test vari fino all’epilogo nel quale vi farò sapere come si sarà comportato il trucco il giorno del matrimonio, che ve ne pare? Potrebbe interessarvi?
Fatemi intanto sapere se avete voi stessi qualche suggerimento e/o trucchetto da passarmi, e noi ci sentiamo alla prossima puntata!

DSC_0040